Preloader
LE 5 METE ITALIANE IN MONTAGNA DA RAGGIUNGERE IN MOTO

LE 5 METE ITALIANE AL MARE DA RAGGIUNGERE IN MOTO

VIAGGI IN MOTO: I 5 ITINERARI DI MARE PIÙ BELLI D’ITALIA

Le 5 mete italiane al mare da raggiungere in moto:

Con le pinne, il fucile e gli occhiali… Ma in moto!
Ecco i posti più belli da visitare per una vacanza al mare senza rinunciare a qualche piega.

L’estate è ormai alle porte, e dopo un autunno e una primavera di tutti i colori (giallo, arancione e rosso dell’Italia afflitta dal Covid) la voglia di andare in moto è moltiplicata a livelli esponenziali.
Per soddisfarla è bene sfruttare ogni possibilità, e per questo ci siamo noi!
Che sia per un weekend al volo o per una vera e propria vacanza vi diamo una “selecta” di posti che coniugano belle spiagge e curve da paura.

La Costiera Amalfitana

E’ una delle mete che meglio rappresenta il connubio “belle pieghe – belle spiagge” e permette di sfiorare alcuni dei posti più belli non solo d’Italia, ma del mondo.
Scendendo dal centro o da nord la prima tappa obbligata è alle rovine di Pompei, per prendere poi la SS145: una statale tocca il mare tra Castellammare di Stabia e Vico Equense e che dopo quasi 25 km, in cui si possono fare lunghe soste per visitare Capri e Anacapri, conduce verso Sorrento.
Da qui arriva il bello, con il navigatore puntato verso sud infatti si imbocca la SS163: una strada a picco sul mare, ricca di curve e suggestiva anche per chi vuole godersi il panorama senza dare troppo gas.
Anche su questo percorso le “deviazioni” sono suggestive: si può visitare la Riserva Statale Valle delle Fernere, Praiano e Conca dei Marmi.
E dopo 31 km di pieghe si arriva ad Amalfi.
Sempre seguendo la SS163 si può proseguire verso Salerno, per allungare di qualche chilometro scoprendo borghi ricchi di storia e bellezze come Vietri sul Mare. 

mete_al_mare_in_moto

La Basilicata

Una regione ricchissima di panorami splendidi e scorci unici incastonata tra due mari. E allora, visto che parliamo di viaggi al mare, perché non approfittarne per ripercorrere (almeno in parte) i passi di Rocco Papaleo e gli altri protagonisti di “Basilicata Coast to Coast”, toccando le sponde del Tirreno e dello Ionio? La base di partenza è Maratea, uno dei borghi più belli d’Italia, che guarda dall’alto delle sue rocce il Mar Tirreno.
La prima tappa da puntare sulla mappa è Potenza, e per raggiungerla si viaggia sulle SS18 e SS598 toccando anche il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, una zona ricca di curve e di pieghe divertenti. Una volta arrivati nel capoluogo lucano si riparte verso Matera, distante 116 km e con una tappa intermedia che si può fare arrivando a Tricarico, comune di origine arabo-normanna che anticipa la visita alla Città dei Sassi.
Puntando verso sud, lasciata Matera, si entra dentro il Parco della Murgia Materana e la Riserva Naturale di San Giuliano che toccano la Strada Statale 106. Le case bianche e l’architettura da villaggio Western di Pisticci meritano una sosta, prima di toccare le onde dello Ionio una volta arrivati a Policoro.

La Riviera delle Palme

Avete voglia di sentirvi dall’altra parte del mondo? Di far rombare il motore senza troppa fretta con la brezza marina ad accarezzarvi la pelle come foste a Venice Beach? Beh, non serve certo un volo intercontinentale, basta impostare il navigatore verso le Marche.

La parte meridionale della regione è infatti una delle coste più belle d’Italia e un viaggio in moto è quello che ci vuole per scoprirla meglio.

Si parte da San Benedetto del Tronto, con le sue ville liberty e gli alberghi eleganti, si punta verso nord e quindi verso la SS16, e tra i primi borghi che invitano a prendersi una pausa c’è Grottammare, con le palme e gli aranceti che colorano il borgo vecchio. Sempre proseguendo arrivano Cupra Marittima, Porto Sant’Elpidio e finalmente Civitanova Marche. Una piccola deviazione forzata verso l’entroterra ci conduce alle porte della Riserva Naturale del Conero e in pochi chilometri si arriva ad Ancona.

La costa degli Etruschi

Un giro in moto in Toscana può essere un vero e proprio viaggio nel tempo: la regione è culla di antiche civiltà, e anche l’uscita della domenica diventa una passeggiata in un museo a cielo aperto. Si parte da Piombino, invece di salpare per la “classica” Isola d’Elba però proseguiamo verso la penisola di Populonia, ricca di boschi e di aree per il camping (che in moto è sempre un’esperienza unica) e da qui si rientra verso gli uliveti e le colline piene di vigneti che colorano Suvereto. Dal rosso dell’uva si passa al verde inteso dei cipressi che si alzano su Bolgheri patria di Giosuè Carducci. Da qui si viaggia verso le Colline Metallifere e ripresa la via Aurelia si ritorna verso il mare, con le spiagge bianche di Rosignano Solvay e le bellezze di Livorno.

Il Lazio

L’ultimo itinerario è quello che può sembrare più scontato, visto che è “sotto casa”, ma può rappresentare un viaggio al mare rapido, ma comunque ricco di bellezze. Dalla Capitale si va verso il Lido di Ostia, e poi si punta verso sud: direzione Pontino. La SS148 è la high way del nostro viaggio, ma le deviazioni non mancano per scoprire le spiagge più belle della regione. Da Anzio a Sabaudia, passando per San Felice Circeo e Terracina, con tappa finale a Gaeta, vero gioiello del Tirreno. 

Ora che hai scoperto Le 5 mete italiane al mare da raggiungere in moto non ti resta che acquistare tutto il necessario per il tuo viaggio.

ACQUISTA IL NECESSARIO PER PARTIRE

Chiudi
Chiudi

Sign in



Moneta