Preloader
Viaggi in moto: i 5 itinerari di montagna più belli d'italia

Le 5 mete italiane in montagna da raggiungere in moto

Viaggi in moto: i 5 itinerari di montagna più belli d’italia

Le 5 mete italiane in montagna da raggiungere in moto:
Quando l’afa inizia a farsi sentire c’è chi prende e parte verso il fresco.
Ecco 5 passi di montagna che in moto diventano un’esperienza unica

La montagna è amica dei motociclisti, non solo di quelli che montano il tassello e con le enduro specialistiche si arrampicano verso le vette inesplorate, ma anche di chi predilige l’asfalto e non vuole certo rinunciare ai percorsi tutte curve che portano in cima al passo.
Ecco 5 mete italiane che, almeno una volta nella vita, ogni motociclista deve fare!

Passo Giau

Nel cuore delle Dolomiti nasce la Terrazza d’Europa, ovvero il Passo Giau, che offre un panorama di una bellezza più unica che rara.
La partenza per godersi queste strade scavate nella roccia e antichissime è da Cortina D’Ampezzo, prendendo la SS51 verso Ovest.
Dopo 15 km circa e un paio di svolte si arriva ai piedi del passo, dove ci aspettano 20 minuti di viaggio tutte curve per poi proseguire verso la SP638 e continuare il viaggio verso la Marmolada e il Passo Fedaia.
Ultima tappa del viaggio l’entrata in Trentino Alto Adige, direzione Canazei. 

L’Abruzzo

Se si parla di montagna una delle regioni italiane che più spesso vengono citate è l’Abruzzo, il Wyoming d’Italia.
Proprio per rimanere estasiati dalla bellezza dei suoi paesaggi una meta da raggiungere assolutamente è Passo Godi.
Si può partire da Sora, cittadina laziale nel cuore della Ciociaria, e risalire il versante del Parco Nazionale d’Abruzzo attraverso il valico di Forca D’Acero.
Una volta a Pescasseroli proseguire verso le bellissime Gole del Saggittario che ci portano verso i laghi di Barrea, Scanno e San Domenico, per concludere un percorso con circa 2 ore e 30 minuti di guida nella cornice del centro medievale di Sulmona.

viaggi-in-moto-MonatagnaIl Passo del Sempione

C’è chi il fresco lo vuole cercare non proprio dietro casa, e magari ha anche voglia di respirare l’aria oltreconfine. Visitare il Passo del Sempione è una meta perfetta allora, perché raggiunge i 2.005 metri d’altezza e soprattutto è la storica via di collegamento tra l’Italia e l’Europa Centrale. Il punto di partenza è la città di Domodossola, dove imboccando la Strada 9 ci dirigiamo verso il passo e verso la Svizzera. Una volta in cima però si può proseguire in direzione Briga, per continuare a goderci le strade che attraversano boschi e pareti rocciose. Fate attenzione ai limiti però: i poliziotti elvetici sanno come lasciare a piedi anche il più cauto dei centauri.

Lo Stelvio

Il Tetto d’Italia o La Regina delle Strade sono solo alcuni dei soprannomi che il Passo dello Stelvio si è guadagnato nel tempo, e un motivo ci sarà! Oltre 80 curve ( di cui 36 tornanti il Lombardia e 48 in Trentino) la rendono una gioia per ogni motociclista. Affascinante e impegnativo in entrambe le direzioni, questo percorso richiede un minimo d’esperienza visto il serpentone infinito di curve e tanta attenzione, perché non ci sono solo i motociclisti che fremono per farlo, ma anche pedoni, ciclisti, camper, e chi più ne ha più ne metta.

Futa e Raticosa

Due strade che per i motociclisti d’esperienza sono l’alternativa nei viaggi lungo la dorsale dell’Autostrada del Sole alla noia dell’A1 lungo l’Appennino Tosco-Emiliano. Per fare questa doppietta il modo migliore è partire dalla Toscana, nei pressi di Fiorenzuola, e salire verso la Futa, una volta in vetta basta proseguire in direzione Emilia-Romagna per ritrovarsi le belle curve della Raticosa, e finire il viaggio con una bella passeggiata sui colli bolognesi, come facevano Cesare Cremonini e soci con le loro 50 Special.

Ora che hai scoperto Le 5 mete italiane in montagna da raggiungere in moto non ti resta che acquistare tutto il necessario per il tuo viaggio.

ACQUISTA IL NECESSARIO PER PARTIRE

Chiudi
Chiudi

Sign in



Moneta