Preloader
Come scegliere il casco moto in 8 facili mosse

Come scegliere il casco moto in 8 facili mosse

La scelta di un casco moto è un momento in cui bisogna prestare particolare attenzione per non incappare nella scelta di un casco che si rivela troppo scomodo sin dalle prime curve.

Onestamente anche io ho ammucchiato un enorme serie di caschi che, scelti principalmente per il loro aspetto estetico, si sono rivelati deludenti. Molte volte infatti, di fronte ad un casco vintage, ci facciamo prendere dalla bellezza dell’oggetto senza considerare alcuni aspetti tecnici importanti.

Errore comune è scegliere una taglia sbagliata o un casco per moto veramente troppo pesante per lunghe giornate in sella.

Scegliere dei caschi online non è poi così difficile. Con una dose di esperienza e con qualche giusto consiglio.

Torniamo quindi ai nostri consigli:

Come scegliere il casco moto in 8 facili mosse

1) Il Casco: Scelta di stile!

Il primo grande spartiacque sta nella scelta tra Caschi Jet o Caschi Integrali ognuno con i suoi pro ed i suoi contro.

Il casco jet ha sicuramente quel fascino alla Easy Rider che tanto ci piace, nelle giornate estive poi ci regala quel quel fantastico vento sul viso che ci fa tanto sognare. C’è da dire però che il casco integrale concede maggiore protezione dagli urti grazie alla mentoniera fissa che ci preserva da colpi su viso, naso e mandibola oltre a proteggerci maggiormente dagli agenti esterni nei mesi più freddi. Ora a voi la scelta!

2) La taglia giusta

Tecnicamente trovare la taglia giusta può sembrare semplice, ma in pratica ci sono delle piccole insidie da mettere in conto.

La prima cosa da fare è misurare la circonferenza della testa appena sopra le orecchie e confrontare la misura con la scala taglie fornita dal produttore. Questo sistema si può dire affidabile al 90%. Può capitare, infatti, che una volta indossato il casco possa risultare stretto se la vostra calotta cranica presenta delle irregolarità o che non ci sia abbastanza spazio per le orecchie o per le stanghette degli occhiali, nel caso li indossiate. Il check definitivo è quello con il casco in testa, prova a scuotere la testa o muovere con le mani il casco, se si sposta troppo probabilmente servirà una taglia in meno, se al contrario preme troppo sulla testa opta per una taglia in più!

3) La misura della calotta

Se si ha la possibilità di spendere un pò di più, è meglio selezionare brand che che realizzano caschi con diverse misure di calotta. Questo vuol dire che per ogni taglia in catalogo corrisponde una calotta della misura specifica. Alcune aziende più economiche adattano alla stessa calotta le varie taglie semplicemente aumentando o diminuendo lo spessore dell’imbottitura all’interno. Prediligi caschi con calotta rimovibile, anallergica e lavabile. Dopo qualche mese di utilizzo sarebbe meglio una lavatina con acqua fredda ed un detergente delicato.

Caschi Moto Custom

4) I materiali della calotta

La scelta del materiale della calotta passa sempre attraverso budget che si ha a disposizione. Esistono infatti tre tipi di materiali per la sua realizzazione, Il carbonio, la fibra di vetro ed il materiale policarbonato/ termoplastica. Entrambe le soluzioni sono resistenti e sicure, con un ottimo assorbimento degli urti, grande resistenza ed elasticità. La differenza sostanziale è nella leggerezza. Carbonio e fibra di vetro sono sicuramente i materiali più pregiati, mentre il materiale termoplastico risulta più pesante. In tutti i casi la sicurezza è assicurata.

5) Il colore migliore:

Che sia tinta unita, con le fiamme o glitterato, il casco moto deve rispettare il tuo stile o magari abbinarsi alla tua moto custom. In ottica di sicurezza si consigliano comunque colori sgargianti  che offrono una maggiore visibilità nel traffico, come ad esempio il bianco.

6) La chiusura:

I caschi moto hanno due modi per gestire la chiusura, il famigerato doppio anello o il pratico cinturino micrometrico. Il doppio anello è quello che mi sento di consigliarvi in quanto più preciso nella regolazione nonostante sia meno pratico rispetto alla soluzione con cricchetto. In entrambe i casi un cinturino imbottito ne migliora particolarmente il confort.

7) La ventilazione

La ventilazione per un casco moto è importante in qualsiasi mese dell’anno. Durante i mesi più caldi avere qualche ingresso per la ventilazione in più può dissipare il calore in eccesso e nei mesi più freddi è utile in caso di visiera appannata. In merito a quella fastidiosa brina che si crea all’interno del casco è consigliabile scegliere modelli con predisposizione al Pinlock, una membrana plastica aggiuntiva che non permette l’appannamento della visiera.

caschi vintage roma 8) “Omologati” è la parola chiave

In commercio si possono trovare caschi di tutti i tipi e di tutti i prezzi. Attenzione a scegliere caschi troppo economici potrebbero non essere caschi omologati, e potresti mettere a rischio la tua salute, quindi controlla sempre che sul cinturino ci sia l’E-mark che ne attesta l’omologazione. La tua testa è importante non la infilare ovunque!

CLICCA QUI per scoprire i caschi moto custom di Cafe Twin, troverai i migliori brand del settore come Biltwell, Roeg e Bell Helmets selezionati per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi

Entra

Cafe Twin

Royal Enfield Roma e Officina moto Custom



Valuta